Clinica veterinaria "Casale sul Sile"...
Notizie

Trattamento antiparassitari negli animali domestici

La bella stagione è finalmente alle porte e con essa si accresce la nostra voglia di vita all’aria aperta, di passeggiate in campagna, in montagna o sul lungomare, naturalmente in compagnia del nostro quattro zampe preferito. Per non trasformare queste piacevoli uscite in piccole tragedie è però opportuno seguire alcuni semplici accorgimenti. La prima regola è protezione!Le punture degli insetti non sono solo fastidiose, per loro come per noi, ma possono anche veicolare parassiti responsabili di temibili malattie. Le zanzare per esempio trasmettono Dirofilaria immitis, un verme che da adulto raggiunge i 30 cm di lunghezza, localizzandosi nel cuore e nell’arteria polmonare causando gravi scompensi cardiorespiratori fino alla morte. I flebotomi invece, insetti piccoli e silenziosi trasmettono Leishmania infantum, un protozoo responsabile di una malattia grave e multisistemica, da cui raramente si guarisce, ma che per lo più si può cercare di tenere sotto controllo. Pulci e zecche poi, pur essendo attive praticamente tutto l’anno, è proprio in primavera-estate che danno il meglio di sé. Le prime, oltre a causare dermatiti allergiche, possono veicolare una tenia del cane, il Dipylidium caninum; le seconde possono trasmettere infezioni batteriche (da Rickettsie, Erlichie o Babesie), che danno i sintomi più diversi, da quelli neurologici, ematologici, artrosici ecc. Per alcune di queste infestazioni esistono o dei vaccini o dei trattamenti profilattici attivi, per altre l’uso di antiparassitari è l’unica arma a nostra disposizione. Oggi l’offerta è davvero ampia, esistono in commercio prodotti spot-on, delle pipette che vanno applicate mensilmente sulla cute, tra le scapole, avendo cura di scostare bene il pelo e di non toccare la zona trattata finché non completamente asciutta. Alcuni sono efficaci solo contro pulci e zecche, altri grazie alla presenza di permetrine, svolgono anche un’azione repellente contro gli insetti volanti, zanzare flebotomi e mosche, ma risultano tossici per il gatto e a volte nel coniglio, perciò occorre fare attenzione nel caso di animali conviventi. Altri prodotti sono formulati in compresse o tavolette appetibili, mensili o trimestrali, da somministrare per bocca, verificando che vengano ingerite e non vomitate, ma attenzione al fai da te, perché alcuni principi attivi risultano essere tossici per alcune razze canine, quali i Collie, alcune razze da pastore e loro incroci. Esistono poi i collari, atossici, impermeabili e di lunga durata. A volte può essere necessario associare più di un presidio, come nel caso di filariosi, dove alla profilassi per lo più orale o in puntura annuale, si associa uno spot on completo o di leishmania in cui, soprattutto nelle zone endemiche, è utile utilizzare oltre agli spot on repellenti anche collari repellenti. Esistono anche prodotti spray, da nebulizzare direttamente sul pelo dell’animale, facendo attenzione agli occhi oppure su cucce, lettini e coperte dove essi solitamente soggiornano, per una disinfestazione ambientale. Alcuni antiparassitari sono attivi anche contro gli acari, utili come trattamento della rogna otodettica (responsabile di una fastidiosa otite), della rogna demodettica e sarcoptica; altri sono efficaci contemporaneamente contro parassiti esterni ed interni (alcuni tipi di vermi intestinali). Ciascuno di noi potrà quindi scegliere il tipo di prodotto più adatto alle proprie esigenze, in base al tipo di animale, allo stile di vita, alla praticità di somministrazione, al contesto ambientale e così via. Alcuni prodotti sono a libera vendita nei negozi per animali, altri necessitano di ricetta medica e sono reperibili solo in farmacia.
Per gli uccelli, rettili, piccoli roditori e mammiferi esistono pochissimi prodotti antiparassitari registrati. E’ quindi fondamentale non improvvisare un trattamento solo sulla scorta di sentito dire, notizie ricavate da internet o passaparola. Parlare sempre con un veterinario esperto in animali esotici prima di fare qualsiasi trattamento al proprio animale non convenzionale.
Per qualsiasi informazione in merito o per ulteriori chiarimenti, una chiacchierata con il vostro veterinario potrà essere d’aiuto.