Il Canarino Gloster Fancy

10 maggio 2013 in

Il Gloster fancy, meglio conosciuto con l’abbreviativo di Gloster, è un canario inglese appartenente al gruppo dei “canarini di forma e posizione lisci”.
Insieme al Fife Fancy è uno dei canarini più piccoli esistenti e la sua lunghezza non dovrebbe superare i 12 centimetri dalla punta della coda al becco.
La specie canarino (Serinus canaria) nella sua forma domestica è allevata dall’uomo sin dal 1500 ed in tutti questi anni sono state create una moltitudine di razze e varietà.
Potremmo didatticamente suddividere tutte queste razze in tre grandi gruppi: i “canarini di colore” (selezionati per il colore e disegno delle loro penne), i “canarini da canto” (selezionati solo sulla base della loro bravura nel cantare) e i “canarini da forma e posizione” che vengono selezionati in base alla loro forma e per la posizione assunta sul posatoio.
La razza Gloster appartiene a questo gruppo nella categoria penne lisce, ovvero senza arricciature del piumaggio.
Il Gloster fancy è una razza molto recente, nasce nel 1920 per mano della Sig.ra Rogerson di Cheltienham nel distretto di Gloucester in Gran Bretagna.
Il nome Gloster si riferisce proprio alla contea di origine con una sua contrazione linguistica. Il Gloster fancy Canary Club inglese è l’associazione ornitologica che tutela la razza e fu fondata nel 1930. Le associazione periferiche come quella italiana non possono apportare modifiche allo standard di razza ma devono sempre riferirsi alle indicazione della “casa madre”.
L’origine della razza è frutto di un meticciamento tra canarini di razza Crest e Border di taglia molto piccola seguito da un lungo percorso selettivo.
Questo canarino è definito brachimorfo, ovvero i suoi diametri trasversali (larghezza) dovrebbero eguagliare quelli longitudinali (lunghezza).
Ne deriva un tipo compatto dalla silhouette regolarmente tonda da qualunque punto lo si osservi il tutto racchiuso in una lunghezza di cm 11-12.
Il becco deve essere più piccolo possibile. Il collo è retratto e la testa risulta incastonata tra le spalle. Si dice che ha il collo taurino, cortissimo e largo.
Anche le zampe saranno più corte possibili, sia a livello di tarsi metatarsi sia di falangi. Tutto il canarino deve sembrare una miniatura, un “bonsai”.
Il Canarino Gloster è allevato sia con il ciuffo in testa (Gloster corona) sia senza il ciuffo (Gloster consort) con la testa liscia.

Va tenuto da solo o meglio allevarlo in coppia?

Come tutti i canarini i soggetti possono essere ospitati in gabbia o in voliera interna.
La voliera utilizzata per chi deve gestire grandi numeri di canarini e preferisce tenere nel periodo non riproduttivo i sessi separati tra loro.
Per il privato che vuole tenere uno o più soggetti da compagnia la soluzione migliore è una coppia coetanea che potrà essere tenuta insieme tutto l’anno senza necessità di separarli mai. Fuori del periodo degli amori (marzo-giugno) non riprodurranno ma si faranno compagnia e vivranno insieme da bravi coniugi.

Come formare la coppia?

Il Canarino Gloster è allevato sia con il ciuffo in testa (Gloster corona) sia senza il ciuffo (Gloster consort).
Il ciuffo è gene a carattere dominante sub-letale. Significa che se accoppieremo due soggetti con il ciuffo avremo la perdita di molti piccoli nei primi giorni di vita.
E’ quindi sempre necessario qualora si voglia adottare unna coppia di questi bellissimi canarini accoppiare un soggetto con ciuffo con un soggetto senza ciuffo.
E’ del tutto indifferente che il ciuffo sia sulla testa del maschio o della femmina.
Il soggetto senza ciuffo prende il nome di consort proprio perché è il partner ideale del soggetto ciuffato (corona).

Sono canarini facili da riprodurre anche per chi non ha tanta esperienza?

I canarini Gloster come tutti “i piccoletti” sono semplice da far riprodurre e quindi sono adatti anche ad allevatori alle prime armi. Di solito infatti le taglie giganti di ogni specie hanno maggiori difficoltà a riprodurre mentre le taglie piccole sono più fertili e frugali. Questa razza non fa eccezione a questa regola.
Di solito la coppia collabora alla alimentazione dei piccoli e sono anche delle ottime balie per uccellini di altre razze e specie abbandonati dai loro genitori.

Ci sono delle accortezze da tenere per la riproduzione di questi canarini?

La razza dovrebbe essere perfettamente autonoma ed autosufficiente nella riproduzione. Tuttavia la selezione per piumaggi troppo lunghi ed abbondanti a volte crea degli impedimenti riproduttivi.
In particolare il ciuffo troppo lungo sugli occhi può causare un difficoltà alla visione che può compromettere il corteggiamento e l’imbecco dei piccoli. In questi casi il ciuffo va accorciato di alcuni centimetri davanti agli occhi con una comune forbicina da unghie per permettere all’animale di vedere bene.
Naturalmente la manovra andrà ripetuta dopo la muta del piumaggio perché le piume ricresceranno della lunghezza precedente. Fuori del periodo della muta invece le penne e le piume non crescono e finchè sono inserite nel follicolo con il proprio calamo, anche se tagliate, non vengono sostituite con penne e piume nuove.
Un'altra zona da osservare molto bene è quella della cloaca, da dove escono sia le urine (urati), sia le feci, sia gli spermatozoi nel caso del maschio o le uova nel caso della femmina. La parte deve essere pulita e libera. Se le piume ventrali sono troppo lunghe o imbrattate di deiezioni è importante accorciarle facendo molta attenzione a non causare abrasioni o peggio ferite nella zona sottostante. Si possono usare anche in questo caso delle comuni forbicine da unghie. Non tagliare le piumette cloacali, ovvero quelle piume piccolissime che ricoprono l’ostio della cloaca, bensì le piume che scendono dal ventre.

Qual è il comportamento di questo canarino?

I Gloster sono canarini sempre in movimento, dinamici e sempre attivi.
Sono però anche canarini molto domestici e amichevoli nei confronti dell’uomo.
Non sono rari episodi di canarini di questa razza che imparino a volare liberi per casa (in ambiente controllato e sotto la supervisione del proprietario) e che mangino direttamente dalle sue mani.

E’ una razza soggetta a particolare malattie ?

Come già detto sono canarini rustici e di facile allevamento.
La ricerca da parte degli allevatori di piumaggi estremamente lunghi e morbidi ha predisposto le selezioni con piumaggio brinato e incroci tra due soggetti brinati alla formazione di Lumps. I soggetti brinati sono quelli con il piumaggio più lungo e morbido, che sembra ricoperto di brina per la sfumatura bianca. Il suo contrario è il piumaggio intenso dove il colore si distribuisce uniformemente su tutta la penna. Le enna intensa è più rigida, quella brinata più tenera.
I Lumps (apopteronosi cistica) sono cisti del piumaggio, ovvero la raccolta in grosse formazioni cistiche di una densa massa di cheratina in corrispondenza del follicolo della penna interessata. Sono condizioni cliniche dolorose e fastidiose per l’animale che necessitano di una piccolo intervento chirurgico per poter essere risolte da parte di un Veterinario esperto in questi piccoli animali.

Chi è il proprietario ideale per questo canarino?

Questo canarino è uno dei pochi che va bene veramente per tutti.
Infatti essendo di facile gestione può rappresentare una valida alternativa per il principiante ma anche per l’allevatore esperto che intenda selezionarlo per portarlo alle esposizioni ornitologiche.
Ha un costo contenuto sia di acquisto sia di mantenimento.
E’ rustico e prolifico al momento di riprodurre.
Come per ogni animali da compagnia è consigliabile farlo visitare almeno una volta all’anno e ogni qual volta si vedano segni di malessere da un Veterinario esperto in questi animali.

Quale è lo standard di razza di questo bellissimo canarino?

Per chi dalla lettura del presente scritto si fosse appassionato di questo meraviglioso Canarino riporto sinteticamente lo standard di razza, ovvero il metodo corretto per valutare se ci si trovi di fronte ad un soggetto meritevole di essere riprodotto o meno.
Nella valutazione dello standard ci si riferisce ad ogni parte anatomica dell’animale con un punteggio che indica quale importanza ha quell’aspetto anatomico nella valutazione selettiva. La somma dei punteggi raggiunti è anche il “voto” che il giudice attribuisce ad ogni soggetto durante le mostre ornitologiche.

CORPO (punti 2): Petto ampio e largo, sia in senso orizzontale che verticale, che si fonde con soluzione di continuità con l'addome così da formare una curva morbida e continua che partendo dal sottobecco termini al sottocoda. Le spalle devono essere ben larghe e tondeggianti, il dorso leggermente bombato in modo che conferisca rotondità generale al soggetto. Visto dall'alto, la distanza tra le spalle deve essere il più possibile uguale a quella tra il collo e la radice della coda. Il collo deve essere grande e pieno, ma cortissimo, E' bene che l'attaccatura delle ali, corte e terminanti non oltre l'attaccatura della coda, inizi piuttosto in avanti e si fonda armoniosamente con il petto ed il collo così da conferire ampiezza al primo e pienezza al secondo.

CORONA nei soggetti con ciuffo (punti 20): Corona rotonda, ampia e piena, ben definita, formata da penne larghe e cadenti, che termina con linea netta e perfettamente orizzontale a metà dell'occhio e che lascia intravedere metà becco. Centro del ciuffo piccolo e posto al centro del cranio nel punto più rialzato, perfettamente tondo e ben definito da cui si dipartono le penne come i raggi di una ruota perfettamente contrapposti.

TESTA nel consort (punti 20): La testa sarà grande, rotonda in ogni punto con buona ampiezza tra gli occhi, ben rialzata sopra il becco, assolutamente priva di cornetti di penne. L'insieme petto-spalle-testa-collo, formanti un blocco unico, è elemento caratterizzante di un buon gloster. Becco piccolo, corto e conico. Sopraccigli giustamente aderenti, non troppo marcati ma evidenti. L'assenza dei sopraccigli è penalizzata nella stessa misura dell'eccessiva abbondanza.

TAGLIA (punti 20): La lunghezza ideale è cm 11-12 e la selezione deve mirare a questa misura.

PIUMAGGIO (punti 15): Perfettamente liscio, aderente e brillante che delinea nettamente i contorni sia visto dall'alto che di profilo. Costituiscono difetto gravissimo le penne delle guance rivolte verso l'alto che determinano i "favoriti". Ali sempre chiuse portate bene aderenti al corpo senza comprimere il piumaggio.

CONDIZIONI (punti 10): Perfetta igiene e pulizia accurata

PORTAMENTO (punti 5): Semieretto, calmo e gaio.

CODA (punti 5): Corta, stretta e compatta, in linea con il corpo.

ZAMPE (punti 5): Fini, eleganti, nè lunghe nè corte, tibia nascosta.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Ambulatorio veterinario "Casale sul Sile"
P.IVA 03777010269